L’adolescente diciassettenne della Florida, Graham Ivan Clark, accusato di aver hackerato Twitter il 15 luglio, ha più di 3 milioni di dollari di beni bitcoin.

L’adolescente della Florida, Graham Ivan Clark, che il mese scorso è stato accusato di aver hackerato Twitter, ha più di 3 milioni di dollari di beni bitcoin. Secondo il rapporto del Tampa Bay Times di domenica, l’avvocato di Clark, David Weisbrod, ha informato i beni in un’udienza in tribunale sabato. Clark ha 300 bitcoin (che attualmente valgono circa 3,35 milioni di dollari), ha rivelato l’avvocato. I procuratori hanno sostenuto che il Bitcoin Future deve essere ottenuto illegalmente, data la „condotta“ di Clark, riferendosi all’hackeraggio di Twitter.

Clark è stato oggetto di un’indagine penale l’anno scorso

L’avvocato di Clark ha negato le affermazioni dei procuratori, dicendo che Clark è stato oggetto di un’indagine penale l’anno scorso, e all’epoca i procuratori hanno sequestrato a Clark circa 15.000 dollari in contanti e 400 bitcoin. I procuratori hanno poi rifiutato di accusare Clark all’epoca e gli hanno restituito i contanti e 300 bitcoin. Weisbrod sostenne che ciò legittimava quel bitcoin.

„Non riesco a pensare a un’indicazione di legittimità maggiore di quella delle forze dell’ordine che restituiscono il denaro“, ha osservato l’avvocato.

Non è chiaro perché i procuratori abbiano restituito solo 300 bitcoin, e non tutti i 400 bitcoin quando, secondo quanto riferito, si sono rifiutati di accusare Clark in quel momento.

I procuratori hanno fissato una cauzione di 725.000 dollari per Clark

L’adolescente della Florida è stato arrestato il 31 luglio e sta affrontando 30 accuse di reato per promuovere una truffa di Bitcoin giveaway truffa hackerando popolari account Twitter. I procuratori si sono riferiti a lui come alla „mente“ dietro la massiccia violazione della sicurezza. Nell’udienza di sabato, i procuratori hanno fissato una cauzione di 725.000 dollari per l’imputato, che è sei volte quello che è accusato di aver rubato attraverso l’hackeraggio di Twitter. Altre due persone sono state accusate per la loro presunta partecipazione all’hackeraggio. Sono accusati di essere adulti, mentre Clark è accusato di essere minorenne. Mason Sheppard, 19 anni, residente nel Regno Unito, e Nima Fazeli, 22 anni, residente in Florida, si dice siano cospiratori della truffa.

Author

info@gaenseliesel-maerchen.de
Total post: 31